L’Inno di: Salvatore Mazzella

483839_10200643879397412_1656491610_n

Io sentevo na musica antica…
ch’arrivava e traseva dint’ ‘o core
na bandiera cu tre belli culure
astringevo dint’ ‘e mane cu mme

Piccerillo me l’aggio mparato
parola, parola ‘o cantavo
si ‘o sentevo felice m’aizavo
cu na mano ncopp’ ‘o core e chiagnevo

Era l’Inno ca m’hanno mparato
era l’Inno d’Italia pe’ mme
fino a quando nu juorno liggevo
n’ata storia ca nun cunuscevo

Ncoppo ‘e libbre nun ce steva scritto
ca na guerra nfamante astutava
nu Stato, nu Rre e na Riggina
cu nu popolo ricco e felice

Era ‘o Regno cchiù bbello d’ ‘a terra
cu primati e ricchezze infinite
palazzi, triatri e castelli
ce levajeno tutte ‘e ccose cchiù belle

Chesta gente torturata e bruciata
violentata, massacrata e sparata
primma è stata spugliata e arrubbata
e cacciata ‘a ‘sta terra è emigrata

Mò n’at’Inno è trasuto dint’ ‘o core
‘o canto e chiagne pecché è verità
è l’Inno ‘e nu popolo fiero
è l’Inno ca tenevemo ajere

Iddio preservi il Re…
cu tutt’ ‘o core ogge ‘o voglio cantà
e fischianno chillo d’ ‘o tricolore
na bandiera bianca astregno mpietto a mme

Salvatore Mazzella

Annunci

Informazioni su Salvatore Mazzella

Nasco nel Regno delle due Sicilie e precisamente nella capitale, Napoli, era il 23 Marzo del 1971, comincio subito a "rompere" i timpani di mia madre con la batteria...di pentole, mamma poverina decise di regalarmi una chitarra che dava meno fastidio al suo udito, negli anni ho cominciato ad innamorarmi di questo meraviglioso strumento, sono un autodidatta che ha chiesto "consigli" su come domarla, a vari maestri, tra cui Vincenzo Neri e Ciro Perris, ho cominciato a scrivere canzoni ed a partecipare a concorsi canori, ho partecipato a trasmissioni televisive come interprete della musica di Pino Daniele, negli anni sono cresciuto e mi sono avvicinato alla musica della mia terra, "saccheggiando" il repertorio che è stato di grandi maestri come Mario Abbate, Sergio Bruni, Aurelio Fierro, Roberto Murolo, Massimo Ranieri ed il mitico Eddy Napoli. Ne divento interprete in serate dal vivo con chitarra e mandolino oppure in gruppo. La canzone napoletana ti cambia la vita, la interpreti, la vivi, la domi e sei domato, spero che questa mia passione possa ancora durare a lungo, mi accontenterei di viverla fino a che sarò tra voi.. Vedi tutti gli articoli di Salvatore Mazzella

One response to “L’Inno di: Salvatore Mazzella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: